Come si può attivare un sostegno?

Innanzi tutto occorre essere consapevoli che il sotegno di un bambino è un gesto responsabile: ci si prende l’impegno, naturalmente nei limiti delle normali situazioni di vita, di sostenere economicamente per alcuni anni il bimbo stesso, versando alla scadenza prevista il contributo prefissato di 250 euro. Il numero di anni che durerà l’adozione è in relazione all’età iniziale del bambino, che sarà seguito fino al termine della scuola primaria. Per attivare il sotegno basta fare il versamento di 250 euro sul C/C postale o bancario, indicando nella causale: “sostegno di un bimbo”.
Successivamente, nel giro di un mese circa, si riceverà una lettera con allegata una scheda personale ed una fotografia del piccolo; periodicamente, poi, si riceveranno notizie generali attraverso i notiziari periodici o attraverso questo sito e almeno due volte all’anno notizie specifiche del bimbo.
Allo scadere dell’anno, sarà nostra cura inviare un e.mail o una lettera con cui si ricorda l’impegno.
Essendo riconosciuti ONLUS i versamenti effettuati possono essere dedotti dalle imposte.

I commenti sono chiusi