Il territorio del Perù

Il Perù è un paese molto diverso, comprende 11 ecoregioni e 84 habitat delle 117 che esistono del mondo. A causa delle condizioni geografiche e della grande diversità di risorse naturali possiede una grande varietà di paesaggi.

Il suo territorio si divide in tre grandi regioni, classificate in base all’altitudine:La costa, la sierra e la selva.

Costa:

Una stretta fascia di deserti e valli fertili bagnati dall’oceano Pacifico caratterizzano la costa peruviana.Le valli fertili sorgono dai fiumi che scendono lungo la cordigliera delle Ande. La costa presenta un clima mite,  ma con un’alta umidità e fitte nebbie. La costa ha due stagioni ben distinte: inverno (da aprile a ottobre) ed estiva (da novembre a marzo). Eccoi ragazzi più grandi della scuola con i tipici costumi di questa regione e con i cartelloni da loro preparati.

 

 

Sierra:

È la regione montana del Perù, la cordigliera delle Ande. Le Ande del nord sono le più basse e umide, le Ande del centro sono le più alte e ripid, le Ande del sud hanno un maggiore spessore, e le si conosce come l’altopiano.
La sierra ha due stagioni: l’estate (da aprile a ottobre) con giornate soleggiate, notti fredde e poca pioggia e l’inverno (da novembre a marzo) con piogge abbondanti. Durante il giorno si possono raggiungere temperature di 24°C, mentre di notte possono scendere fino a -3°C. Di questa regione si sono preparati i ragazzi più piccoli della scuola

Selva:

Situata nella parte est, è una regione di pianura molto vasta. È la regione più estesa del territorio peruviano. È formata dalla selva alta o cima della montagna (al di sopra dei 700 m s.l.m) e si caratterizza per i suoi boschi di nebbia e la selva bassa (al di sotto dei 700 m s.l.m). Ha per lo più le stagioni della sierra. L’umidità mantiene alti livelli durante tutto l’anno

 

I commenti sono chiusi